BLOG

Bonus animali domestici 2022

Il Bonus animali domestici 2022 non è una novità assoluta: le agevolazioni fiscali erano già in vigore da qualche anno. L’ultima Legge di Bilancio ha però introdotto importanti novità sulla detraibilità delle spese veterinarie.

L’obiettivo di questo provvedimento è dare un sostegno economico a chi si prende cura di un animale domestico.

Le spese detraibili

Il Bonus animali domestici 2022 consente di detrarre le spese veterinarie al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi. Prevede un risparmio fiscale massimo di 80 euro, dato che la legge di bilancio ha aumentato il tetto per le spese detraibili da 500 a 550 euro. E’ prevista la detrazione fiscale IRPEF del 19% applicata a: visite veterinarie specialistiche, interventi chirurgici ed esami in laboratori specializzati. La franchigia minima è di 129,11 euro: Il beneficio fiscale arriva così a quasi 80 euro.

Per usufruire della detrazione, i pagamenti devono avvenire attraverso metodi tracciabili. Bisognerà conservare copia della ricevuta fiscale ed effettuare saldo mediante bonifico bancario, carta di credito/debito o assegno circolare: il pagamento in contanti non è soggetto a detrazione.

I requisiti per ottenere il Bonus animali domestici 2022

Per ottenere il Bonus animali domestici 2022 è necessario essere residenti in Italia e dimostrare di essere i proprietari legali dell’animale. L’erogazione del bonus è indipendente rispetto al reddito familiare e, dunque, non si applicano limitazioni ISEE.

Nel caso dei cani, oltre alle certificazioni sopra citate, è anche obbligatorio presentare il documento di iscrizione dell’animale all’anagrafe canina accompagnato dalla documentazione relativa al microchip.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.